Compositori
Switch to English

Anton Filtz

Orchestra
Violoncello
Violino
String ensemble
Flauti
Viola
Voce
Soprano
Alto
Tenore
Sinfonia
Concerto
Sonata
Sinfonia
Musica sacra
Trio
Messa
Quartetto
Inno
Sacred hymns
per popolarità

#

3 Cello Sonatas, Op.56 Harpsichord Trios (6 Clavicembalo Trios)6 Sonate da camera6 String Quartets (6 Quartetti per archi)6 Symphonies (6 Sinfonie)6 Symphonies, Op.1 (6 Sinfonie, Op.1)6 Symphonies, Op.2 (6 Sinfonie, Op.2)6 Symphonies, Op.5 (6 Sinfonie, Op.5)6 Trio Sonatas, Op.3 (6 Trio Sonate, Op.3)6 Trio Sonatas, Op.6 (6 Trio Sonate, op.6)

C

Cello Concerto in B-flat majorCello Concerto in F major (Cello Concerto in fa maggiore)

F

Flute Concerto in D major (Concerto per flauto in re maggiore)Flute Concerto in G major (Concerto per flauto in sol maggiore)

M

Mass in C minor (Messa in do minore)Mass in E-flat major (Messa in mi bemolle maggiore)

S

Salve Regina in F major (Salve Regina in fa maggiore)Symphony in B-flat major (Sinfonia in B-flat major)Symphony in D major, DTB VII/2.5Symphony in E-flat major, Op.1 No.4Symphony in F major, Op.1 No.5

V

Viola Concerto in D major
Wikipedia
Johann Anton Filtz, o Antonín Fils, Johann Anton Fils, Anton Fils (Eichstätt, 22 settembre 1733 – Mannheim, 14 marzo 1760), è stato un compositore tedesco.
Benché nel 1753 Marpurg dicesse che Filtz era bavarese, si è a lungo pensato che il compositore fosse di origine boema (es. Racek 1956); le sue effettive origini vennero scoperte negli anni '60 del secolo scorso (Wolf 2001). Filtz studiò legge e teologia all'Università di Ingolstadt, e nel 1754 entrò a far parte della Mannheimer Hofkapelle come violoncellista (Wolf 2001). All'epoca l'orchestra di Mannheim era diretta da Johann Stamitz (Würtz & Wolf 2001). Nel 1757 Filtz sposò Elizabeth Range.
Anche se morì a soli 26 anni, Filtz lasciò un vasto corpus di composizioni, tra cui almeno trentaquattro sinfonie (Wolf 2001) che scrisse per la Mannheimer Hofkapelle, e una trentina di concerti, principalmente per violoncello e flauto, metà soltanto dei quali ci sono pervenuti (Wolf 2001). Il poeta tedesco Chiristan Friedrich Daniel Schubart disse che era "il più grande compositore di sinfonie mai vissuto".
La sua musica è stata in gran parte dimenticata ed è stata riscoperta solo recentemente grazie alla Camerata Bern, che ha pubblicato un doppio CD sui compositori della Scuola di Mannheim, e soprattutto grazie all'Orfeo Barockorchester, diretta da Michi Gaigg, che ha inciso un intero disco di sinfonie composte tra il 1760 e il 1762.