Compositori
Switch to English

Giovanni Bottesini

Contrabbasso
Pianoforte
Voce
Orchestra
Violino
Viola
Violoncello
Mixed chorus
Baritono
Tenore
Duetto
Canzone
Concerto
Quintetto
Elegies
Funeral music
Quartetto
Opere
Variazione
Piece
per popolarità

A

Andante sostenuto

C

Concerto di Bravura

D

Double Bass Concerto No.1 in F-sharp minor (Double Bass Concerto n.1 in Fa diesis minore)Double Bass Concerto No.2 in B minorDuet for Clarinet and Double Bass

E

Elegy and TarantellaElegy No.2 (No.2 Elegy)Elegy No.3

F

Fantasia on 'La sonnambula'

G

Gran Duetto No.1 for 2 Double BassesGran Duetto No.2 for 2 Double BassesGran Duetto No.3 for 2 Double BassesGran Duo ConcertanteGrande Allegro di ConcertoGrande méthode complète de contrebasse (Grande approccio globale al basso)

I

Il diavolo della notteIl fantasmaIl lamento della GhisaIntroduction et Variations sur le Carnaval de Venise (Introduzione e Variazioni sul Carnevale di Venezia)

L

La cloche du village (La campana villaggio)

N

Notti d'oriente

P

Passione amorosa

R

Reverie (Fantasticheria)

S

String Quartet in B-flat majorString Quartet in E-flat major (Quartetto per archi in mi bemolle maggiore)String Quartet No.6 in E minorString Quintet in A majorString Quintet in C minorString Quintet in E minor (Quintetto per archi in mi minore)String Quintet in F major

T

The Garden of Olivet (Il Giardino di Olivet)Tutto che il mondo serra

U

Une bouche aimée

V

Variations on a Theme of PaisielloVinciguerra
Wikipedia
Giovanni Paolo Bottesini (Crema, 22 dicembre 1821 – Parma, 7 luglio 1889) è stato un contrabbassista, compositore e direttore d'orchestra italiano.
Figlio del clarinettista e compositore Pietro e di Maria Bernardina Spinelli,, iniziò gli studi musicali all'età di 5 anni. Si diplomò al Conservatorio di Milano nel settembre del 1839, ed ebbe come collega di studi il compositore Francesco Sangalli, il violoncellista Alfredo Piatti e l'anno seguente iniziò la carriera di contrabbassista che lo portò ad esibirsi in Europa e in America, anche in coppia con virtuosi di violino come Luigi Arditi, con il quale si esibì tra il 1846 ed il 1855 a Cuba (Teatro Tacon) e a Città del Messico come direttore d'orchestra e primo contrabbasso al cembalo, al seguito di una compagnia italiana assoldata per l'occasione dall'impresario Francisco Marty y Torrens.
Di pari passo Bottesini si affermò come direttore d'orchestra e compositore.
Il 24 dicembre 1871 diresse la prima assoluta dell'Aida di Verdi al teatro khediviale del Cairo. Poco prima di morire, grazie all'interessamento dello stesso Verdi, fu nominato direttore del Conservatorio di Parma il 1 gennaio 1889..
Oggi è noto soprattutto per le sue composizioni per contrabbasso. Ma fu anche autore di sette opere, tra cui Ero e Leandro, su libretto di Arrigo Boito.
Il suo Metodo per contrabbasso fu pubblicato da Ricordi nel 1869.
Giovanni Bottesini passò alla storia come "Il Paganini del contrabbasso"
Il 20 giugno 1849 fu iniziato in Massoneria nella loggia di Londra Bank of England n° 263, appartenente alla Gran Loggia Unita d'Inghilterra.
Diresse il 16 maggio 1854 per la prima volta in Messico l'inno nazionale messicano e a cantarlo fu l'italiano Lorenzo Salvi.