Compositori
Switch to English

Giulio Alary

Pianoforte
Voce
Soprano
Orchestra
Baritono
Mixed chorus
Alto
Tenore
Organo
Female chorus
Canzone
Duetto
Danza
Melodia
Opere
Valzer
Notturno
Polka
Musica sacra
Duettino
per popolarità

#

20 Mélodies, Vol.120 Mélodies, Vol.2

A

Au revoir (Arrivederci)

C

Chants irlandais de Thomas Moore (Chants de irlandais Thomas Moore)Colinette

G

Gioventù e vecchiaia

I

Il delirio d'amoreIrons-nous?

L

La beauté du diableLa canzone ToscanaLa chanson de l'amoureux (Il canto d'amore)La confessionLa dichiarazione d'amoreLa DieppoiseLa favorite (La preferiti)La gita in gondolaLa mélancolique (La malinconia)La rédemption (Riscatto)Le chemin, le coussin et le nidLe tre nozzeL'estasi (L'Estasi)L'étranger (Estero)L'invitoL'orgue de Barbarie (L'organetto)

M

Marie StuartMathildeMignonne (Carino)

P

Petite messePrière (Preghiera)

Q

Quando avvolto

R

Rosmunda

S

Se per te moroSi!Stances à l'immortalité (Stances immortalità)

V

ValseValse de Concert No.1Viva bacco ed amor

É

Éléonora (Eleonora)
Wikipedia
Giulio Alary, o Alari (Mantova, 16 marzo 1814 – Parigi, 17 aprile 1891), è stato un compositore italiano.
Dopo gli studi al conservatorio di Milano e un periodo come flautista al Teatro alla Scala, nel 1835 (o nel 1838) si trasferì a Parigi, dove acquisì rapidamente una discreta notorietà e dove fu rappresentata la maggior parte dei suoi lavori. Nel 1853, per volontà di Napoleone III, divenne direttore del Théâtre des Italiens. Fu attivo anche come insegnante di canto e bibliotecario della Società di Musica Sacra e Classica, fondata dal principe della Moscova. Oltre alle opere, compose numerosi lavori per pianoforte e canto e pianoforte.