Compositori
Switch to English

Heinrich Schenker

Pianoforte
Voce
Teoria musicale
Writings
Theory
Per principianti
Piece
Lied
Canzone
Fantasia
Invenzione
per popolarità
5 Klavierstücke, Op.4 (5 Klavierstücke, op.4)6 Lieder, Op.3Der freie SatzFantasie, Op.2Harmony (Armonia)Two-part Inventions, Op.5 (Invenzioni a due, Op.5)
Wikipedia
Heinrich Schenker (Wisniowczyk, 16 giugno 1868 – Vienna, 13 gennaio 1935) è stato un compositore e musicologo austriaco.
Heinrich Schenker nacque nel 1868 a Wisniowczyk, nell'attuale Oblast' di Ternopil' in Ucraina, allora parte dell'Impero austro-ungarico. Si trasferì da giovane a Vienna dove studiò pianoforte e composizione con Anton Bruckner presso il Conservatorio di Vienna. Divenne ben presto insegnante di pianoforte e critico musicale su diverse testate giornalistiche (Die Zukunft, Musikalisches Wochenblatt ecc.), affiancando a ciò anche l'attività di compositore e di teorico della musica. Fu editore delle opere complete di Johann Sebastian e Carl Philip Emmanuel Bach oltre che di Georg Friedrich Händel e delle ultime sonate per pianoforte di Beethoven. Fra i suoi allievi più celebri sono annoverati Anthony van Hoboken e Wilhelm Furtwängler.
Sebbene la sua fama sia maggiormente legata al suo lavoro teorico, Schenker fu anche prolifico compositore di musica per pianoforte e di lieder.
La notorietà di Schenker è dovuta soprattutto ad una teoria analitica musicale che prende il suo nome, e che ha influenzato diverse generazioni di musicisti, teorici e compositori. Tale teoria, diffusa e sviluppatasi soprattutto negli Stati Uniti, consiste nell'individuazione di una struttura originaria (Ursatz) all'interno di ogni composizione scritta nel sistema della musica tonale, sulla quale è costruita una linea melodica prototipica (Urlinie) che viene sviluppata e prolungata tramite sistemi e moduli propri di ogni compositore.