Compositori
Switch to English

Henri Marteau

Violino
Viola
Violoncello
Orchestra
Pianoforte
Clarinetto
Flauti
Oboe
Voce
Clarinetto basso
Quartetto
Concerto
Caprice
Lied
Canzone
Studio
Ciaccona
Quintetto
Divertimento
Fantasia
per popolarità
24 Caprices for Violin and Piano, Op.25 (24 Capricci per violino e pianoforte, op.25)8 Lieder, Op.10Bogenstudien, Op.14Cello Concerto, Op.7Chaconne for Viola and Piano, Op.8 (Chaconne per viola e pianoforte, Op.8)Clarinet Quintet, Op.13Divertimento for Flute and Violin, Op.43 No.1Fantasiestück, Op.3Pastorale e rondino alla tedesco, Op.35Serenade for Winds, Op.20String Quartet No.1, Op.5String Quartet No.2, Op.9String Quartet No.3, Op.17String Trio, Op.12Suite, Op.15Symphony 1903Violin Concerto, Op.18
Wikipedia
Henri Marteau (Reims, 31 marzo 1874 – Lichtenberg, 3 ottobre 1934) è stato un violinista e compositore francese naturalizzato svedese.
Henri Marteau nacque a Reims, in Francia. Era di origine franco-tedesca. Iniziò a studiare il violino col padre e successivamente con Bunz. Determinante è stato l’intervento di Camillo Sivori. Quest’ultimò, in casa Marteau, ascoltò Henri in giovane età. Si suppone che Henri ebbe qualche lezione direttamente da Sivori. È lui che convinse i genitori a fargli proseguire gli studi con Hubert Léonard al Conservatorio di Parigi, dove studiò anche con Jules Garcin. Fece il suo debutto a dieci anni in un concerto diretto da Hans Richter. Seguì un tour in Svizzera e Germania. Nel 1892 ottenne il primo premio al Conservatorio di Parigi. Seguirono una serie di tournée in Europa. Poi fece una prima tournée negli Stati Uniti nel 1893 e una seconda nel 1898. Nel 1900 entro a far parte dell’Accademia svedese di musica. Dal 1901 si dedicò all'insegnamento a Ginevra. Alla morte di Joseph Joachim, Marteau fu chiamato alla Hochschule di Berlino dove insegnò fino all’inizio della prima guerra mondiale; dopo essere stato espulso dalla Germania, si trasferì in Svezia. Marteau fu un sostenitore della musica da camera. Fondò un trio con pianoforte, e un quartetto d'archi. A Berlino, costituì un’altra formazione per quartetto d'archi. Nel 1920 assunse la cittadinanza svedese Nel dopoguerra, oltre all’attività di concertista, proseguì l’insegnamento all’Accademia musicale tedesca di Praga, dal 1926 a Lipsia, e dal 1928 a Dresda. Marteau è stato pure un compositore, anche se oggi quasi completamente dimenticato; ha pubblicato circa 43 composizioni per teatro, per orchestra e da camera. Diversi compositori hanno scritto appositamente per lui ed alcune di queste composizioni sono state suonate in prima esecuzione dallo stesso Marteau. Morì a Lichtenberg in Baviera il 3 ottobre 1934. Nel 1999, in memoria di Marteau, è stato fondato il Concorso internazionale di violino Henri Marteau. Ha luogo ogni tre anni a Lichtenberg e a Hof (Baviera).
Selezione