Compositori
Switch to English

Jacques Ibert

Pianoforte
Orchestra
Flauti
Arpa
Voce
Violino
Oboe
Violoncello
Clarinetto
Fagotto
Piece
Canzone
Concerto
Danza
Suite
Interlude
Chanson
Ballades
Valzer
Sinfonia
per popolarità

#

2 Chants de carnaval (2 canzoni di carnevale)2 Interludes2 Mélodies (2 Melodies)2 Mouvements (2 Movimenti)2 Stèles orientées (2 Lapidi orientati)3 Chansons de Charles Vildrac3 Pièces (3 Camere)3 Pièces brèves (3 Short Pieces)5 Pièces en trio (5 Pezzi trio)6 Pièces pour harpe à pédales

A

Aria

B

Ballade (Ballata)Bostoniana

C

CapriccioCaprilenaCello ConcertoChanson du rien (Niente Canzone)Concertino da cameraConga Safia

D

Diane de PoitiersDivertissement (Divertimento)

E

En barque, le soir...Entr'acte (Intermezzo)Escales (Interrompe)

F

Féerique (Fata)Félicie NanteuilFlute Concerto (Concerto per flauto)Française (Francese)

G

Ghirlarzana

H

Histoires (Storie)Hommage à Mozart

I

Impromptu (Improvvisato)

J

Jeux (Giochi)

L

La Ballade de la Geôle de ReadingLa verdure dorée (Oro verde)Le chevalier errant (Cavaliere errante)Le vent dans les ruines (Il vento tra le rovine)Les rencontres (Incontri)L'espiègle au village de Lilliput (Giochi per bambini nel villaggio di Lilliput)Louisville-concert (Louisville-concerto)

M

Matin sur l'eau (Mattina in acqua)Mélopée

N

Noël en Picardie

O

Ouverture de fête (Opening Party)

P

Pastoral (Pastorale)Petite suite en 15 images (Petite Suite 15 foto)Pièce (Camera)Pièce romantique (Camera romantica)

R

Reflets dans l'eau (Riflessioni in acqua)

S

ScherzettoString QuartetSuite élisabéthaineSuite symphonique (Suite Sinfonica)Symphonie concertanteSymphonie marine

T

Toccata sur le nom d'Albert Roussel (Toccata sul nome di Albert Roussel)Trio for Violin, Cello, and Harp (Trio per violino, violoncello e arpa)

V

Valse for L'éventail de Jeanne (Waltz for La gamma di Jeanne)

É

Étude-caprice pour un ‘Tombeau de Chopin’ (Studio-Caprice per una 'tomba di Chopin')
Wikipedia
Jacques François Antoine Ibert (Parigi, 15 agosto 1890 – Parigi, 5 febbraio 1962) è stato un compositore francese.
Jacques Ibert nasce nel 1890 in Cité d'Hauteville 4, a Parigi, figlio di un commesso viaggiatore e di una borghese dalle spiccate doti musicali. Studia al Conservatorio di Parigi sotto la guida di Émile Pessard, Paul Vidal e Andrè Gedalge. Dimostra subito le sue ottime doti di compositore e nel 1919 vince il Prix de Rome grazie alla cantata "Le poète et la fée".
Nel 1937 diventa direttore dell'Accademia Francese a Roma e dal 1955 al 1957 dirige l'Opéra-comique di Parigi.
Nel 1942 avviene la prima esecuzione assoluta nella Société Nationale de Musique di Parigi della Ouverture de fête, composizione per orchestra commissionata a lui dal governo giapponese per il 26º centenario dell'Impero, diretta da Charles Münch.
Sarà considerato un tradizionalista per il suo attaccamento alla forma, alla concisione, alla chiarezza così come all'eleganza dello stile.
Attivo in diversi campi scrisse opere, operette, balletti, musica da camera, molta musica sinfonica e anche colonne sonore: da ricordare le musiche per il Macbeth di Orson Welles.
Di grande importanza sono il Concerto per flauto e il Concertino da camera per Sassofono contralto e orchestra di 11 elementi. In quest'ultimo la scrittura è fortemente contrappuntistica, la ritmica molto articolata ed il cromatismo di certi passaggi conferisce al lavoro toni e colori stravinskijani.
Circa 60 colonne sonore per film, tra cui