Compositori
Switch to English

Johann Friedrich Agricola

Voce
Orchestra
Soprano
Clavicembalo
Tenore
Mixed chorus
Alto
Basso
String ensemble
Musica sacra
Canzonetta
Opere
Sacred cantatas
Cantate
Arie
Singspiel
Salmi
Sonata
Serenatas
per popolarità
6 CanzonetteCleofideDer König jauchztDie Hirten bey der Krippe zu Bethlehem (I pastori bey mangiatoia di Betlemme)Harpsichord Sonata in F major (Clavicembalo Sonata in F major)Il tempio d'amoreL'accorto nocchieroLes Rois d'Égypte et de SyrieL'IppocondriacoMagnificat in D major (Magnificat in re maggiore)Torna aprile e l'aure scherzano
Wikipedia
Johann Friedrich Agricola (Dobitschen, 4 gennaio 1720 – Berlino, 2 dicembre 1774) è stato un compositore, organista, cantante e insegnante di musica tedesco. Usò talvolta anche lo pseudonimo di Flavio Anicio Olibrio.
Studente di legge a Lipsia, iniziò a seguire le prime lezioni di musica con Johann Sebastian Bach dal 1738 al 1741. In quell'anno si recò a Berlino, dove studiò composizione con Johann Joachim Quantz.
Ben presto venne riconosciuto come uno dei più talentuosi organisti del tempo. Il successo del suo intermezzo, Il filosofo convinto in amore, portato in scena a Potsdam nel 1750, gli aprì la strada per la nomina a compositore di corte di Berlino da parte del re di Prussia Federico il Grande. Nel 1759, a seguito della morte di Karl Heinrich Graun, venne nominato direttore dell'orchestra reale (oggi Staatskapelle Berlin) e dell'Opera della Reale Corte (oggi Staatsoper Unter den Linden).
Sposò il celebre soprano Benedetta Emilia Molteni.
Agricola scrisse opere italiane, Lieder, preludi corali, musica sacra, in particolare oratori e cantate. La sua fama oggi è però più legata ai suoi scritti teorici e critici sulla musica. Nel 1754 scrisse un'orazione funebre per Bach assieme a Carl Philipp Emanuel Bach. Il trattato Anleitung zur Singekunst (1757) è una traduzione con commento dell'opera Opinioni de' cantori antichi e moderni (1723) dell'italiano Pier Francesco Tosi.