Compositori
Switch to English

Johann Staden

Voce
Mixed chorus
Soprano
Alto
Tenore
Basso
Musica sacra
Pavan
Canzona
Danza
Gagliarda
Sacred songs
Canzone
Mottetto
Balletti
Canon
per popolarità
Canzon Noni Toni à 5Canzon Prima ToniGalliarda II à 4Galliarda III à 4Harmoniae novae sacrarum cantionumHertzen-trosts-musicaMusicalischer Freuden- und AndachtsweckerNeue Pavanen, Galliarden, Curranten, Balletten, Intraden und CanzonenNun bitten den Heiligen Geist (Ora chiedere allo Spirito Santo)Operum Musicorum Posthumorum (Operum musicorum Posthumorum)Pavana I à 4Pavana II à 4Pavana III à 4Sei nun wieder zufrieden (Sii felice ora di nuovo)
Wikipedia
Johann Stader (Norimberga, battezzato il 2 luglio 1581 – Norimberga, 15 novembre 1634) è stato un organista e compositore tedesco.
Figlio di Hans Staden e di Elisabeth Löbelle, la sua data di nascita esatta è sconosciuta. I registri battesimali di Norimberga, tuttavia, citano un certo Johannes Starnn battezzato il 2 luglio 1581. A 18 anni era già abbastanza famoso e lavorava come organista nelle chiese cittadine. Dal 1604 prestò servizio come organista presso la corte di Bayreuth, e, nello stesso anno, si sposò.
L'anno seguente la corte si trasferì a Kulmbach, dove Staden rimase fino al 1610, pubblicando due raccolte di canzoni profane intitolate Neue teutsche Lieder e Neue teutsche geistliche Gesäng. È possibile che abbia visitato Bayreuth di nuovo nel 1610 e che sia tornato a Norimberga nel 1611, in quanto sua figlia venne battezzata lì in quell'anno. Nel giugno 1612 lasciò Norimberga per succedere ad Hans Leo Hassler come organista di corte a Dresda.
Occupò quell'incarico fino al 1615, anno in cui divenne organista della Spitalkirche di Norimberga. Successivamente si spostò nella chiesa di San Lorenzo, succedendo a Kaspar Hassler. Infine, nel 1618 divenne organista presso la chiesa di San Sebaldo, incarico che mantenne per il resto della vita.
Gran parte delle composizioni di Staden vennero stampate. Le sue prime opere pubblicate furono, nel 1606, i Neue teutsche Lieder. Un'altra raccolta, intitolata Neue teutsche geistliche Gesäng, apparve nel 1609. L'anno seguente venne pubblicata la Venus Kräntzlein. I pezzi sono tutti molto semplici, con basi armoniche elementari e pochissimo contrappunto imitativo.
Nel 1616 diede alle stampe Harmoniae sacrae, contenente alcune composizioni religiose e introducendo il concetto di basso continuo. La sua musica strumentale conta circa duecento titoli, fra i quali movimenti di danza e sonate. Staden fu anche insegnante ed ebbe come allievi Johann Erasmus Kindermann, il proprio figlio Sigmund Theophil Staden e numerosi compositori minori di Norimberga.