Compositori
Switch to English

Pietro Torri

Voce
Orchestra
Mixed chorus
String ensemble
Soprano
Alto
Tenore
Opere
Cantate
Secular cantatas
Opera seria
Musica sacra
Sacred oratorios
Oratorio
Pastorale
Sacred cantatas
per popolarità

A

AbramoAdelaideAmadis di GreciaAstianatte

C

Catone in Utica

E

EdippoEnone

F

Fetonte

G

Gli Dei festeggiantiGli oracoli di Pallade e di NemesiGriselda

I

Ippolito

L

La publica felicitàL'EpaminondaLucio Vero

M

Merope

N

Nicomede

P

Per l'anniversario della nascitàPirro e Demetrio

T

Torneo

V

Venceslao
Wikipedia
Pietro Torri (Peschiera del Garda, 1650 circa – Monaco di Baviera, 6 luglio 1737) è stato un compositore barocco italiano.
Dal 1684 fino al 1688 servì come organista presso Cristiano Ernesto di Brandeburgo-Bayreuth, margravio di Bayreuth, poi passò al servizio del principe elettore di Baviera Massimiliano II Emanuele. Nel 1679 seguì il reggente bavarese in esilio nei Paesi Bassi spagnoli. Pietro Torri assieme ad una parte dell'Orchestra di Corte bavarese prese dimora a Bruxelles, dove sposò la figlia del maestro di balletto François Rodier.
Nel corso degli anni seguenti soggiornò a Mons, Namur, Lilla, Compiègne e Valenciennes; fra le rappresentazioni più importanti delle sue composizioni si annovera l'opera Adelaide rappresentata nel 1722 in occasione delle nozze reali fra Carlo Alberto di Baviera e Maria Amalia d'Austria; nel 1729 il castrato Farinelli cantò nell'opera Nicomede.
Nel 1715 tornò a Monaco, dove compose cantate e un'opera ogni anno.
Nel 1726 morì Massimiliano II Emanuele e suo figlio Carlo Alberto gli succedette sul trono bavarese. Per quest'occasione Pietro Torri compose un elogio musicale per il nuovo regnante: le cantate allegoriche La Baviera. In questa opera viene evidenziato il diritto bavarese al trono imperiale, cioè il trono del Sacro Romano Impero. Carlo Alberto nel 1726 fu eletto imperatore con il nome di Carlo VII e Torri diventò musicista alla corte imperiale.
Dopo la morte di Giuseppe Antonio Bernabei Torri fu nominato Maestro di Corte Bavarese.
Accanto a circa 50 opere, Torri compose serenate, oratori, salmi e cantate; tra i più famosi sono l'oratorio Triomphe de la paix composto per la pace di Rastatt nel 1715 ed un Te Deum per Massimiliano II Emanuele.
La riscoperta di Pietro Torri e la riproposta musicale delle sue opere è dovuta in gran parte al musicista tedesco Christoph Hammer, musicologo ed esecutore di musica antica.