Voce Solo
Voce + ...
Per principianti
Compositori
Switch to English

Dichterliebe

Compositore: Schumann Robert

Strumenti: Voce Pianoforte

Tags: Canzone

#Arrangiamenti

Scarica spartiti gratis:

Complete. Original Version (for High Voice). Complete Score (original key) PDF 7 MB
Complete. Original Version (for High Voice). Complete Score (scan) PDF 4 MBComplete. Original Version (for High Voice). Complete Score (original key) PDF 5 MB
Complete. Version for Medium Voice. Complete Score (medium voice) PDF 4 MB
Complete. Original Version (for High Voice). Complete Score (original or high voice) PDF 4 MB
Complete. Version for Low Voice. Complete Score (low voice) PDF 4 MB

Arrangiamenti:

Voce + ...

Ich grolle nicht (No.7). Voce(6) (Ahmed E. Ismail)Complete. Orchestra + Voce (Théodore Dubois)

Altri

Im wunderschönen Monat Mai (No.1). Pianoforte + Viola (B.K. Zervigón)
Wikipedia
Dichterliebe (L'amore del poeta) è il più famoso ciclo di lieder del compositore Robert Schumann. Scritto nel 1840, porta il n. di opus 48. I testi delle 16 canzoni sono tratti da poesie della raccolta Lyrisches Intermezzo di Heinrich Heine, contenuta nel Buch der Lieder.
Per i testi, Schumann lavorò sulla seconda edizione del Buch der Lieder di Heine, pubblicata nel 1837; mise in musica 20 canzoni, ma solo 16 di queste furono incluse nella prima edizione in due volumi uscita a Lipsia presso la stamperia C.F.Peters nel 1844.
Le composizioni riflettono il carattere sensibile delle poesie originali, grazie a cromatismi e pause. La lunghezza dei versi è adattata alle esigenze dell'accentuazione, anche con ripetizione di frasi e sostituzione di parole; per questa ragione Dichterliebe è un'opera diversa dal Lyrisches Intermezzo, che consiste di un prologo in versi seguito da 65 poesie. Nel prologo si racconta di un cavaliere che siede tutto il giorno con umore cupo nella propria stanzetta da poeta, mentre la notte riceve la visita della moglie, una fata con la quale danza fino all'alba. Alla fine dell'opera il cavaliere chiude tutte le "vecchie canzoni malvagie" insieme al proprio doloroso amore in un sarcofago, che dodici giganti trasporteranno sino alla riva del mare per gettarvelo.
La quasi totalità delle incisioni disponibili è per voce maschile, ma il lavoro originale è dedicato alla famosa soprano Wilhelmine Schröder-Devrient.
I numeri si riferiscono alla corrispondente poesia, senza titolo, del Lyrisches Intermezzo di Heine.